I doni del lato oscuro

La maggior parte delle discipline nascondono effetti negativi, essendo concepite non per liberare, bensì per limitare. Non chiedete Perché E siate cauti col Come. Perché? conduce inesorabilmente al paradosso.
Come? v’intrappola in un universo di causa ed effetto.
Entrambi negano l’infinito.
Gli Apocrifi di Arrakis
– Gli eretici di Dune –

Continua a leggere I doni del lato oscuro

Annunci

Felicità

La felicità è così tanto bramata da molti che la vestono da traguardo fino a trasformarla in chimera senza nemmeno accorgersene.

Sento persone parlare della felicità come fosse qualcosa a loro estranea ed auspicabile raggiungere.
Come se non l’avessero mai conosciuta (tutti siamo stati felici almeno una volta nella vita ma è facile dimenticarsene), o gli fosse ‘capitato’, quasi come un incidente, di assaporarla per un breve momento per poi rimpiangerlo a lungo.
Fantasticano con l’idea che renderla un obiettivo dia un senso alla loro vita. La innalzano a panacea per ogni male, credono che raggiungerla comporti sforzi, lavoro, impegno e fatica.
Questa loro credenza così radicata la rende vera.
Ma se solo sapessero …
… che invece è tutto l’opposto? Continua a leggere Felicità

Lo Scopo

Sono passati eoni da quando ho memoria dell’ultimo mio ricordo.
Ero piccolo, e mi reputavo insignificante di fronte all’immenso.
Eppure, se qualcuno avesse potuto osservarci da fuori, persino io sarei stato parte di quel paesaggio…e più quel testimone si fosse allontanato, più i miei confini sarebbero spariti, fusi con tutto quanto il resto.
E se quell’occhio esterno, poi, avesse preso a valutare la sua stessa essenza, e avesse altresì scoperto di appartenere, anch’esso, al medesimo paesaggio osservato?
Può esserci un inizio laddove non si trova fine?
E che fine sarà mai, la nostra, nel mezzo di cotanta eternità…? Continua a leggere Lo Scopo

A Ogni Emozione, Una Creazione

“Ad ogni azione corrisponde una reazione”.
Da questo errore concettuale è nata in me una grandissima competitività, dal momento che nella vita mi è stato insegnato un “corretto agire”, ma nessuno mi ha mai avvicinata ad un “corretto Sentire”.
Sono stata educata alla supremazia della superficie dove le azioni contano più degli intenti che le muovono.
Nessuno mi ha mai spiegato (ovviamente perché non lo sapevano) che non sono le azioni a determinare le cosiddette conseguenze, bensì gli stati emozionali interiori che creano ciò che noi chiamiamo ‘reazioni’.
Ho sempre avuto, sin da piccolissima, un comportamento corretto, educato e irreprensibile, eppure mi sono trovata a dover fronteggiare ‘conseguenze’ a mio avviso ingiuste. Continua a leggere A Ogni Emozione, Una Creazione