L’Unione

L’Unione non è mai stata realizzata prima d’ora. È esistita come idea astratta e, come tale, è stata descritta da alcune tradizioni esoteriche come l’alchimia cinese, quella indiana (già presente dall’età vedica), quella egizia (sfortunatamente perduta negli incendi della Biblioteca di Alessandria), quella araba e quella europea. Continua a leggere L’Unione

Annunci

Smontare il Mistero della Percezione

Premessa

Il presente articolo costituisce il tentativo di fornire un punto di vista diverso del complesso fenomeno che va sotto il nome di Percezione, nonché un affinamento della descrizione di taluni processi già esposti nell’articolo dal titolo Eros e Thanatos.

La Percezione è un prodigio che ciascun individuo sperimenta in ogni istante di veglia pur restandone, nel medesimo tempo e rispetto ai meccanismi che la governano, del tutto inconsapevole. Ciò accade perché gli individui sono costantemente focalizzati sul cosa stanno percependo, mentre censurano il come. Ho descritto il motivo di un tale comportamento in diversi articoli, tuttavia e a prescindere dai meccanismi sottesi, tutto questo è descrivibile come la conseguenza immediata e diretta di un habitus che dipende in modo preponderante dalla specifica asimmetria di Keter.

Quest’articolo, quindi, tratta di Percezione, proponendone un approccio inconsueto, lontano dai criteri delle neuroscienze. Ciò che farò, piuttosto, sarà cercare di condurre il lettore nel punto nel quale potrebbe divenire auto esplicativo il fatto che Percezione e Processo Creativo (PC) sono la medesima cosa. Non ha, quindi, senso parlare di Percezione separatamente dagli altri due elementi fondamentali del Processo Creativo, ossia Keter e il Punto d’Unione (PU). Di conseguenza, tratteremo l’insieme dinamico di questi tre elementi come un tutto unico e inscindibile. Continua a leggere Smontare il Mistero della Percezione

Il Doppio Mnestico – Seconda Parte

Mi sono impegnato nella stesura di questa seconda parte del lavoro dedicato al Doppio Mnestico a seguito delle osservazioni postate sia da Cesare, in calce all’articolo precendente, sia di altre persone, pervenutemi via mail. In effetti, l’aver creduto di poter esporre con chiarezza un argomento così complesso in un solo articolo è stato un errore al quale intendo ora cercare di porre rimedio.

La prima precisazione riguarda l’ambito di competenza dell’analisi proposta. In specifico, l’oggetto di studio è solo il Doppio Mnestico il quale è cosa profondamente diversa dal Doppio Immortale. Affermo che il DM è un luogo nel quale l’Io Osservatore può, in certi casi, sperimentare una dimensione esistenziale che trascende i limiti egoici (per questo, come abbiamo visto, il DM si trasforma sempre in una trappola mortale). Tuttavia, trattasi di un oggetto conoscibile tramite esperienza diretta e, di conseguenza, abbastanza precisamente descrivibile. Continua a leggere Il Doppio Mnestico – Seconda Parte

Anima

Premessa

È giunto il tempo di affrontare in modo diretto l’argomento più difficile e, senza dubbio, più pericoloso in assoluto, ossia il rapporto del singolo individuo con la sua Parte Immortale. Cercherò di farlo, per quanto possibile, senza ambiguità e senza sottacere alcunché rispetto a ciò che è stata la mia esperienza durante i molti anni del confronto con essa.

Tuttavia, devo avvertire il lettore che ciò che mi accingo a scrivere potrebbe non piacere per nulla. Vi sono, infatti, taluni tópoi (nel senso di luoghi comuni) che farò semplicemente a pezzi, nonostante il radicamento profondo che hanno in ciascuno di noi. Mi riferisco a meccanismi di vario tipo, da quelli che vorrebbero attribuire a tale parte un genere femminile piuttosto che maschile, a quelli che proiettano su quest’oggetto contenuti che non gli appartengono affatto quali l’amore, la fratellanza, la gioia, piuttosto che la colpa, il bisogno d’espiazione o di apprendimento. Continua a leggere Anima

La Chiusura del Cerchio

L’argomento che intendo esporre è già stato parzialmente trattato  nell’articolo dal titolo Eros e Thanatos, laddove ho descritto la morte dell’organismo biologico come l’effetto della danza di Rosso. Qui, vorrei approfondire alcuni aspetti della morte, fornendo al lettore una visione inedita e realmente sovversiva di questo elemento. Continua a leggere La Chiusura del Cerchio

Eloah

[Avvertenza. L’articolo risale alla fine del 2015 e, da allora, talune cose sono cambiate. In realtà, basta una lettura degli articoli pubblicati su questo blog dopo quel periodo per rendersene conto. Tuttavia, ove necessario, nell’articolo ho aggiunto note che specificano meglio tali aggiornamenti].

Questo lavoro era nato in un modo davvero molto diverso. Era accaduto che, a un certo punto della mia vita, mi fossi persuaso d’essere sul punto di morire. Ciò mi aveva indotto a voler scrivere la cronaca di quel che pensavo dovesse essere l’ultimo evento che il guerriero avrebbe dovuto affrontare sul Filo del Rasoio, ossia la morte del corpo fisico. Continua a leggere Eloah

Dreamless State

Le Stelle Arcani Maggiori

Il Dreamless State (DS) o stato privo di sogni è uno stato dell’essere nel quale non esiste alcun bisogno di fare una qualunque cosa. I più maliziosi potrebbero pensare al paradiso dei pigri e, in effetti, da pigro devo dire che ci si sta davvero bene. Tuttavia, il Dreamless State è sinonimo di Libertà Totale giacché è lo stato dell’essere che deriva da un Doppio Mnestico totalmente fluido.

Scopo di quest’articolo, è descrivere, per quanto possibile e, in ogni caso, molto brevemente cosa voglia dire in termini concreti portare se stessi in Dreamless State.

Chiunque abbia la costanza di distruggere, uno dopo l’altro, tutti i propri sogni, arriva necessariamente dentro una dimensione precettiva molto precisamente definita e, soprattutto, uguale per tutti. Sotto questo profilo, è bene ricordare che il Dreamless State non è un dono (non esiste niente che ci possa donare qualsiasi cosa e, anche se esistesse, quel dono non sarebbe mai davvero nostro e, prima o dopo, lo perderemmo), bensì una conquista. E che ciò che è stato conseguito in questo modo, non può essere perduto. Continua a leggere Dreamless State